UK Swing Celtic Classic

Pubblicato il Pubblicato in Golf news

In Galles, per il quarto dei sei eventi programmati dall’European Tour, con la sigla “UK Swing”. Si disputa sul percorso del Cinque stelle Celtic Manor Resort, a City of Newport, Club che nel 2010 ha ospitato la Ryder Cup, e che ospiterà anche il prossimo UK SWING, il Wales Open, dal 20 al 23 agosto. Nel field, con nomi importanti, ci sono otto azzurri: Lorenzo Gagli, Francesco Laporta, Guido Migliozzi, Edoardo Molinari, Renato Paratore, Andrea Pavan, Lorenzo Scalise, e Nino Bertasio, al debutto dopo il lungo stop. Ricordiamo che in questa serie di tornei, oltre ai premi c’è l’assegnazione di dieci posti nel field del prossimo US Open, il Major che avrà luogo al Winged Foot GC di Mamaroneck (New York) dal 17 al 20 settembre.
Renato Paratore, che ha conquistato il British Masters, la prima tornata dell’“UK Swing”, sta perseguendo l’obiettivo di poterci far parte. I dieci posti saranno assegnati ai primi dell’ordine di merito, se non già qualificati, alla conclusione. La selezione avverrà dopo il Wales Open, e non sull’ultimo torneo. Rivestono quindi particolare importanza questi due tornei in Galles.
All’avvio della gara, Paratore è quarto con 366,93 punti, preceduto dall’inglese Andy Sullivan a segno domenica scorsa nell’English Championship, dal danese Rasmus Hojgaard, e dall’altro inglese Sam Horsfield. Costoro sono anche I favoriti della gara, insieme allo spagnolo Adrian Otaegui, e al belga Thomas Detry.  Ma ce ne sono altri che cercano un ruolo di protagonisti: l’iberico Jorge Campillo, l’olandese Joost Luiten, i belgi Thomas Pieters e Nicolas Colsaerts, il sudafricano Brandon Stone, e l’australiano Jason Scrivener. Tra gli azzurri, sono in evidenza Andrea Pavan e Lorenzo Gagli.
Il montepremi è di 1.000.000 di euro con prima moneta di 156.825.

È il belga Thomas Pieters a trovare la supremazia nel primo round di questo quarto evento. È ottimo l’avvio degli azzurri Edoardo Molinari e Guido Migliozzi: sono quarti con 66 (-5), e Lorenzo Gagli, undicesimo con 67 (-4), un po’ più indietro Paratore e Pavan. Thomas Pieters 28enne di Geel, con quattro titoli sul circuito, realizza otto birdie e un bogey, produce un 64 (-7), precede di un colpo l’inglese Toby Tree e l’australiano Jake McLeod. A far gruppo con Gagli, si trovano i belgi Nicolas Colsaerts e Thomas Detry e l’inglese Sam Horsfield, vincitore due settimane addietro dell’Hero Open. Renato Paratore, che ha fatto suo il British Masters, è attualmente quarto in tale graduatoria. ma è in sofferenza per il suo score di giornata74 (+3). Peggio di lui fa Andrea Pavan, che chiude 130° con 79 (+8). Edoardo Molinari segna sette birdie e due bogey, e Guido Migliozzi un eagle, sette birdie, due bogey e un doppio bogey. Lorenzo Gagli fa percorso netto, Renato Paratore, che era quattro sotto par per quattro birdie dopo 13 buche, nelle tre successive un incubo: un “9” a un par quattro.
Come d’abitudine si gioca a porte chiuse, con i giocatori sottoposti ai test per il Covid-19 dagli specialisti, e nel rispetto delle distanze sociali e delle rigide norme di sicurezza. Sono stati esclusi dalla gara i francesi Alexander Levy e Romain Wattel. Levy aveva superato il test prima della gara, ma venuti a conoscenza che un amico con cui era stato in contatto in Francia era positivo, è stato subito posto in quarantena, e al nuovo esame è risultato anch’egli positivo. A quel punto è stato messo fuori anche Romain Wattel, che aveva avuto contatti con Levy, ed è stato controllato il caddie di quest’ultimo Tom Ayling. Sia Wattel che Ayling sono risultati negativi ai test, ma messi anche loro in isolamento.

Nella seconda giornata del Celtic Classic è Sam Horsfield a raggiungere la leadership, con una decisa rimonta: un gran giro in 64 prodotto da un eagle, nove birdie, un bogey e un triplo bogey; il 23enne di Manchester passa a condurre su Thomas Pieters, secondo a un punto, per una palla in acqua sull’ultima buca.  Rimane in alta classifica Guido Migliozzi, 14°, che realizza un 70 (-1), con quattro birdie e tre bogey. Sono in buona posizione Lorenzo Gagli, Edoardo Molinari, Nino Bertasio, Francesco Laporta che risale rocambolesco di sette posizioni: dopo un eagle e quattro birdie, sciupa lo score con un “8” sul par 5 finale. Escono al taglio Paratore, Scalise e Pavan, che restano esclusi dal giro finale.

Il 25enne scozzese Connor Syme, in un impeccabile terzo round di 8 sotto par per 8 birdie puliti, va in vetta con -15. A un colpo, per il secondo posto, è Sam Horsfield, vincitore del titolo due settimane fa. Autore di un gioco interessante, Il golfista indiano Shubhankar Sharma ha giocato sotto par, ma non a sufficienza per scalare il Celtic Classic nel Tour europeo. Lorenzo Gagli è il migliore degli azzurri, è in 25ª posizione con 206 (-7). Edoardo Molinari, Francesco Laporta e Guido Migliozzi sono al 37° posto con 5 sotto par, Nino Bertasio è 73esimo.

L’inglese Sam Horsfield conquista il Celtic Classic, con 266 (67 64 68 67, -18). È il secondo successo nell’arco di due settimane. Il 23enne di Manchester, raggiunge già alla prima buca lo scozzese Connor Syme, che teneva la leadership, e mantiene un gioco brillante, nonostante il maltempo. C’è stata infatti anche una sospensione del gioco di due ore, per la presenza di fulmini. Il secondo posto è per il belga Thomas Detry, con 268 colpi. Gagli chiude con un 67 (-4) fatto di quattro birdie senza bogey, recupera undici posizioni. Molinari ha girato in 70 (-1) con tre birdie e due bogey, e hanno segnato 72 (+1) sia Migliozzi che Laporta. Si è ritirato dopo 54 buche Nino Bertasio, al debutto dopo lo stop per la pandemia.
Per Sam Horsfield un assegno di 156.825 euro, nonché l’ipoteca su uno dei dieci posti nel field dell’US Open, il major in programma in settembre, al Winged Foot GC di Mamaroneck (New York), posti che verranno assegnati alla conclusione del Wales Open, il torneo della prossima settimana. Per l’assegnazione di uno di quei posti, è in corsa anche un azzurro, Renato Paratore.

Polo Pilla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *